sii te stesso

Blog: Cambiare Vita!

Un uomo dice ad un amico: mi piacerebbe iscrivermi a medicina e diventare medico, ma ci vogliono almeno 9 anni e tra 9 anni avrò 50 anni, sarò troppo vecchio.

L’amico risponde: e quanti anni avrai tra 9 anni se non ti iscrivi?

Sembra un concetto ovvio, ma molti di noi sono colpevoli di avere un atteggiamento esattamente come l’amico che vorrebbe diventare medico ma si considera ormai troppo vecchio. Insomma, cambiare vita è difficile. E questo per tutta una serie di motivi: la routine quotidiana, gli obblighi della vita di tutti i giorni, il comfort del conosciuto, la pigrizia, le relazioni. Ma almeno per quanto mi riguarda due sono state le cause principali: la paura dell’ignoto, di non farcela, e l’ambiente che mi circondava.

Tutti noi, chi più chi meno, abbiamo un certo timore di non essere all’altezza della situazione. E’ umano. E’ un istinto che ci ha sempre protetto, impedendoci di buttarci senza pensare in qualsiasi avventura. Troppo spesso però questa diventa la scusa principale che razionalizziamo per giustificare il fatto che non facciamo nulla, che rimaniamo al sicuro nella nostra routine e ci convinciamo di esserne perfettamente soddisfatti.

Contabile indaffarato

Diversamente, ma in maniera sinergica, agisce l’ambiente che ci circonda, le persone che ci sono vicine. Certo, non lo fanno di proposito, non è che non vogliono il nostro bene, è solo che conoscono quella realtà e per loro è l’unica possibile. Sono persone per cui il lavoro è solo uno strumento per vivere (o sopravvivere), guadagnare di più implica per forza lavorare di più e il loro obiettivo di investimento nella vita è fare un mutuo trentennale per acquistare la casa di abitazione. Pochissimi sono i fortunati nati in famiglie di imprenditori rampanti, veri e propri risk takers.

40 anni

Bene, compiuti i 40 anni, mi sono guardato allo specchio e non mi è piaciuto quello che ho visto. Allora ho deciso di cambiare tutto, di cambiare vita. Ho deciso di prendermi più cura di me stesso, mangiare più sano, fare più sport, imparare nuove skills e crearmi un nuovo lavoro che mi piacesse veramente e mi desse una reale libertà finanziaria. Semplice, no? Insomma… Pensa e ripensa sono giunto a questo decalogo per cambiare vita, che ovviamente è un work in progress (d’altronde lo sono anche io…), ma al momento è quello che sto facendo:

10 Regole per cambiare vita

Analizza le scelte passate e cambia quelle future. 

La nostra vita è il risultato delle nostre scelte. Alcune giuste, altre irrilevanti, altre ancora assolutamente sbagliate. Analizzando quelle passate, possiamo capire dove abbiamo sbagliato o dove comunque avremmo dovuto fare una scelta diversa ed imparare da questi errori. Cambiare vita significa cambiare le scelte che facciamo.

Di’ quello che pensi. 

Sii onesto con te stesso e con gli altri (per lo meno con coloro a cui tieni) e di’ sempre quello che pensi. Non tenerti dentro le tue opinioni. D’altronde, se anche perdessi degli amici per la tua onestà, è evidente che questi non fossero veri amici ed anzi, quelli che rimangono, saranno proprio quelli che ti aiuteranno a cambiare vita.

Non ricercare la perfezione. 

La perfezione non esiste. Se non accetti questo concetto, non inizierai mai un nuovo progetto o non ti permetterai mai di fallire. L’importante è imparare e ripartire.

Il fallimento è solo uno step verso il successo. 

Chiunque fa, sbaglia. Chi ha successo è colui che impara dagli errori, non si fa prendere dallo sconforto ma persevera. Il migliore è colui che sbaglia di meno e ha più fiducia in se stesso. Tutti sbagliano, l’importante è non lasciarsi definire dai nostri errori.

Non portare rancore. 

E’ un’inutile perdita di tempo e di risorse mentali e fisiche. Ti distoglie dai tuoi obiettivi. Perdonare è fondamentale però lo è altrettanto circondarsi di persone che siano per noi positive, che ci aiutino a crescere e che ci rendano migliori. Cambiare vita con l’aiuto di chi ci sta vicino sarà sicuramente più semplice che farlo in totale solitudine.

Sii positivo e pensa in grande. 

Spessissimo è proprio la nostra mente a crearci i maggiori ostacoli. Non riusciamo proprio a liberarci delle catene mentali che ci legano alla mediocrità della vita e della routine che vogliamo lasciarci alle spalle. L’unico modo per farlo è iniziare a pensare positivo, a pensare in grande, a visualizzare i nostri obiettivi, in modo da poterli considerare davvero raggiungibili.

Fa’ ciò che ti spaventa. 

Esci dalla tua confort zone. Se fai quello che hai sempre fatto, sarà impossibile ottenere quello che non hai mai ottenuto. Cerca di fare qualcosa di nuovo ogni settimana.

Non fare paragoni con gli altri. 

Paragonare la nostra vita con quella degli altri è un errore. Nella migliore delle ipotesi la stiamo paragonando con una versione superficiale ed incompleta della vita degli altri. Non saremo mai a conoscenza di tutto ciò che stanno o hanno passato per arrivare a quella condizione. E’ un dispendio di risorse mentali e fisiche del tutto inutile.

Elimina l’inutile e coltiva l’essenziale. 

Pensa a quello che è importante per te nella tua vita ed elimina tutto il resto. Ti permetterà di concentrare le tue energie su ciò che davvero conta. E l’atto di lasciar andare, ti aiuterà a semplificare e a costruire la tua vita che vuoi.

Prenditi cura del tuo corpo. 

Una nuova vita ricca di soddisfazioni e di avventure non è realizzabile se non ci prendiamo cura della nostra salute. Non potrai mai concentrarti e raggiungere livelli di produttività sufficienti a farti ottenere i risultati ed il successo che vuoi se il tuo fisico non è perfettamente in salute. Quindi massima attenzione alla provenienza del cibo che mangi, opta per cibi naturali e biologici se possibile, e dedica una parte importante della tua vita all’attività fisica.

 

Se ti è piaciuto, condividilo...